Paolo La Marca insegna lingua giapponese presso l’Università degli Studi di Catania e la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Reggio Calabria. Ha scritto saggi sulla letteratura giapponese moderna e contemporanea e sulla storia del fumetto giapponese. Ha inoltre curato un manuale didattico sul dialetto di Ōsaka attraverso le pagine di un famoso manga di Haruki Etsumi (Chie la mocciosa, Hoepli 2012).

È il traduttore ufficiale per l’Italia di Kamimura Kazuo e ha curato le due mostre a lui dedicate a Ragusa (Il mondo dell’eros, 2014) e a Lucca (La semplicità della bellezza, 2016). Ha una column su Fumettologica dal titolo The Manga Times. Insieme a Vincenzo Filosa e a Livio Tallini, è il direttore di due collane di manga per Coconino Press (Gekiga e Doku).