Marta Fanasca si è laureata presso “Sapienza” Università degli Studi di Roma in Traduzione Letteraria e Tecnico Scientifica. Dopo la laurea ha trascorso due anni presso la Tōkyō Daigaku come borsista per la fondazione Bridgestone, portando avanti un progetto di ricerca relativo alla rappresentazione del soprannaturale nell’arte giapponese. Attualmente è Ph.D. Candidate presso The University of Manchester e la sua ricerca è legata al crossdressing female to male e all’intrattenimento collegato a questo fenomeno nel Giappone contemporaneo. I suoi interessi di ricerca sono gli studi di genere, queer theories, sottoculture giovanili e arte giapponese.